INFORMAZIONI E CONTATTI            
INFORMAZIONI E CONTATTI

Periodico registrato Trib.Milano, n° 362/05 Magazine informativo su stage e corsi professionali, finanziamenti alle imprese, opportunità di business e di lavoro MILANO,

HOME

FSE

FORMAZIONE

LAVORO

EUROPA

STAGE

FINANZIAMENTI

IMPRESA

HOME

FSE

FORMAZIONE

LAVORO

EUROPA

STAGE

FINANZIAMENTI

IMPRESA

PROFESSIONI ECONOMIA TECNOLOGIA AMBIENTE  DESIGN  TURISMO   SPORT   LIFESTYLE
PROFESSIONI
ECONOMIA
TECNOLOGIA
AMBIENTE
 DESIGN 
TURISMO
  SPORT  
LIFESTYLE

CHIUDI ☒  


Espana: El autoempleo como la única salida laboral


El mes de febrero, por primera vez desde el inicio de la crisis, arroja datos positivos de afiliación a la Seguridad Social: 38.694 afiliados y 3.459 autónomos más. En concreto, el Reta (Régimen Especial de Trabajadores Autónomos) creció un 1,5% y en cifras interanuales arroja un balance de 44.433 autónomos más que hace un año.
La puesta en marcha de actuaciones como las recogidas en la Estrategia de Emprendimiento y Empleo Joven, la Ley de Emprendedores o el anteproyecto de Ley de Fomento para la Financiación Empresarial han sido decisivas en este crecimiento de trabajadores por cuenta propia, ya que la creación de pymes en febrero sigue en cifras negativas (-0,51%). ¿Cuáles son las claves reales del impulso?
Cotizaciones
Entre las demandas históricas del colectivo de autónomos y pymes se encuentra una rebaja en las cotizaciones. Una petición a la que se suman desde la Unión Europea y que parece haber sido atendida por la cartera que dirige la ministra de Empleo, Fátima Báñez.
Tarifa plana para nuevas altas en el Reta. Puesta en marcha con la Estrategia de Emprendimiento y Empleo Joven, su éxito propició que el Gobierno la ampliase al total del colectivo de emprendedores en octubre.
Tarifa plana de 100 euros para la contratación indefinida. La sorpresa saltó durante el Debate sobre el Estado de la Nación y la medida entraba en vigor, con carácter de urgencia, el 28 de febrero. Las empresas que contratasen a un nuevo trabajador indefinido sólo abonarán 100 euros en las cuotas de cotización por contingencias comunes durante los 24 primeros meses.
Desde la Confederación de Empresarios de Aragón (CREA), su presidente Fernando Callizo valora la medida de forma positiva porque "todas las medidas encaminadas a reducir los costes de las empresas son positivas. En este caso, además, la reducción de las cotizaciones es una reivindicación constante de las empresas que no se agota con esta tarifa plana, con plazo temporal muy limitado".
Josep González, presidente de la patronal Pimec, asegura que "es una buena propuesta que empresas de nuestra junta directiva ya han empezado a utilizar".
Compatibilización de la prestación por desempleo con inicio de actividad por cuenta propia para jóvenes autónomos. Durante el año pasado 74.649 emprendedores compatibilizaron la prestación por desempleo con el inicio de una actividad por cuenta propia (un 12,63% más que en 2012).
Reducción del cien por cien de la cotización a la Seguridad Social por contratación indefinida de jóvenes a través de microempresas y autónomos. Durante el primer año de contrato por el primer trabajador joven, los autónomos y empresas de hasta nueve trabajadores que hayan mantenido empleo neto, tendrán derecho a una reducción del cien por cien de la cuota de la empresa a la Seguridad Social por contingencias comunes. La medida está destinada a desempleados menores de 30 años.
Contrato Generaciones: reducción del 100 por cien de la cuota por contingencias comunes si un autónomo menor de 30 años contrata a un parado de larga duración mayor de 45 años. Según las estimaciones de Empleo más de 250.000 jóvenes podrían verse beneficiados por esta reducción. Sin embargo, las asociaciones de autónomos se muestran más escépticas y ponen en cuarentena la efectividad de la medida.
Bonificación del 50% en las cotizaciones de los colaboradores familiares de los autónomos. Se aplicará sobre la cuota resultante de aplicar sobre la base mínima el tipo correspondiente de cotización vigente. Actualmente son 196.000 los colaboradores familiares que cotizan en el Reta, mientras hay más de 123.000 personas que afirman realizar ayudas familiares sin estar afiliados a la Seguridad Social.
Contrato indefinido de Apoyo a Emprendedores para empresas de menos de 50 trabajadores y empresarios autónomos.
Recoge un abanico de deducciones y bonificaciones fiscales en materia de Seguridad Social. El objetivo es fomentar la contratación indefinida en colectivos con especiales dificultades. Según Upta, "quizá sea esta la medida menos exitosa y ni siquiera ha cumplido las expectativas que se pretendían".
Aplazamiento hasta 2015 de la cuota de cotización obligatoria por contingencias profesionales y cese de actividad. El anuncio se incluía dentro del Proyecto de Ley de Presupuestos Generales del Estado para 2014. Con el aplazamiento hasta 2015, para los nuevos autónomos se minimizaban los costes añadidos al inicio de actividad del colectivo de trabajadores por cuenta propia. Del total de las actuaciones puestas en marcha, las asociaciones de autónomos no dudan en definir a la tarifa plana para autónomos como "la medida estrella". "Es la única realmente efectiva y que ha animado a un crecimiento neto real en el colectivo de autónomos", explica Sebastián Reyna, secretario general de Upta. Sin embargo son más escépticos respecto a otras como la popular tarifa plana de 100 euros para la contratación. Desde la Federación de Autónomos (Ceat) aplauden la medida pero apuntan que "mientras no se recupere el consumo interno es muy complicado que autónomos y pymes realicen nuevas contrataciones".
Desde la Federación de Autónomos de Galicia (Feaga), su presidente, Francisco Javier Bello, admite que todas las medidas que se implementan son "muy bien intencionadas", pero "un empresario o autónomo contrata cuando el negocio va bien, puede pagar las nóminas y necesita otra persona para crecer o mejorar la productividad. No se contrata porque exista más o menos incentivo". Por su parte, Eduardo Peña Sánchez, consultor Tributario y Financiero de Alcafis, considera adecuado incentivar la contratación abaratando costes empresariales y manteniendo los beneficios sociales, pero "si puede haber algo de falta de claridad en la exposición del contenido de la norma y eso puede crear miedo a la aplicación indebida de la reducción -tarifa plana de 100 euros para 100%, 75 euros para 75% y 50 euros para contratos del 50% de la jornada -durante dos años exclusivamente para contingencias comunes- son el 23,60% de la base de cotización en el régimen general -y no para el resto de los conceptos-horas extras, desempleo, Fogasa, formación profesional, accidente...-".
Fiscalidad
En materia de fiscalidad lo que ha hecho correr ríos de tinta ha sido el tardío IVA de caja. Sin embargo, el séquito de incentivos puestos en marcha por el fisco va más allá de un criterio de caja cuya previsión de resultados a cierre del periodo el 31 de marzo son cuanto menos poco alentadores.
Incentivos fiscales para inversores de proximidad. Los inversores que se engloban en el grupo de las tres efes (familia, amigos y locos, por sus siglas en inglés), se beneficiarán de una deducción del 20% sobre las cantidades aportadas con el límite máximo de 50.000 euros. Las sociedades en las que se inviertan no podrán tener fondos propios superiores a 400.000 euros ni antigüedad superior a tres años. Las participaciones del inversor no podrán exceder del 40% y el beneficio obtenido estará exento de gravamen siempre y cuando se reinvierta en entidades de las mismas características.
Incentivos fiscales para inversiones en empresas de nueva o reciente creación y por inversión de beneficios. Los contribuyentes podrán deducirse el 20% de las cantidades invertidas.
IVA de Caja
Los autónomos cuyo volumen de operaciones no haya superado los dos millones de euros podrán acogerse al régimen especial del criterio de caja que les permitirá aplazar el pago del IVA hasta el momento del cobro efectivo de la factura.
Josep González, presidente de la patronal Pimec, señala que "fuimos los padres espirituales de esa idea, que pedimos durante años, pero hemos de reconocer que no funciona debido a que el Gobierno ha introducido el acuerdo entre cliente y proveedor, lo que merma la efectividad y deja en situación de indefensión a las pequeñas empresas".
Deducciones por inversión de beneficios en el Impuesto de Sociedades para pymes. Las empresas se podrán deducir en la cuota íntegra el 10% de los beneficios del ejercicio que se inviertan en elementos nuevos del inmovilizado material o inversiones inmobiliarias afectos a actividades económicas.
Incentivos fiscales a las actividades de investigación y desarrollo e innovación tecnológica. La Ley de Emprendedores recoge que las empresas podrán aplicarse un descuento del 20% las deducciones fiscales por I+D que no hayan podido aplicarse en años anteriores. Siempre y cuando el total de la deducción aplicada no supere el millón de euros anuales. La condición: no destruir empleo y que se destine el importe equivalente a la deducción a gastos de I+D+i.
Desarrollo de una política general común que garanticen la homogeneidad normativa. Entre las propuestas que se han venido realizando por patronales y asociaciones de autónomos está la ordenación del sistema de tributación en materias como la fiscalidad medioambiental. El objetivo es evitar situaciones anticompetitivas y garantizar la unidad de mercado.
Reducción del Impuesto de Sociedades al 15% y nuevos incentivos fiscales sectoriales. La iniciativa parte de la Confederación Española de la Pequeña y Mediana Empresa (Cepyme) cuyo objetivo es equipar el Impuesto de Sociedades que abonan las pymes con el tipo efectivo medio que abonan las grandes empresas, en torno al 15%. La patronal además propone que se desarrollen nuevos incentivos fiscales como los ya vigentes en sectores como el de la automoción (Plan Pive).
En líneas generales, el clima entre asociaciones y patronales con respecto a las políticas activas para el fomento del empleo y autoempleo a través de incentivos fiscales es de moderada satisfacción, "esto es sólo un primer paso. Se debe seguir avanzando en las medidas con nuevas rebajas en las cotizaciones e incentivos fiscales", señala Ceat.
Javier Cepedano, presidente de la Federación de Autónomos de Castilla y León, considera acertado el anuncio de la rebaja del IRPF, si bien lamenta que no se haya adelantado su puesta en marcha a 2014. "Los autónomos necesitamos liquidez para invertir y ésta viene por varios caminos: por la vía del crédito, de la reducción de carga impositiva y el aumento del consumo".
Financiación
Lo cierto es que el panorama que presenta el nuevo mapa fiscal para autónomos y pymes pasa por la reactivación del flujo del crédito en la economía real. Para ello el pasado 28 de febrero se aprobó el Anteproyecto de Ley para el Fomento de la Financiación Empresarial que incluye las siguientes medidas:
Sistema de preaviso e información de las entidades de crédito. Las entidades de crédito deberán ofrecer preavisos de tres meses a las pymes cuya financiación vaya a ser cancelada o muy reducida.
Fortalecimiento de las SGR con el reaval de la Compañía Española de Reafianzamiento (Cersa). La medida, que establece que el reaval de Cersa se reactive ante el acreedor en caso de incumplimiento de la Sociedad de Garantía Recíproca (SGR) ante el primer requerimiento, complementa a la aprobada en la Ley de Emprendedores. Para Juan Manuel Santos, presidente de Avalmadrid, "esta medida refuerza el valor de la garantía y minimiza el riesgo del banco frente a la financiación de las pymes".
Régimen jurídico específico para establecimientos financieros de crédito. El objetivo: potenciar la actividad financiera de entidades no bancarias.
Regulación del 'crowdfunding'. El auge de las compañías de financiación no bancaria ha hecho necesario el desarrollo de una regulación al efecto. La nueva normativa fija límites por inversor y proyecto de 3.000 euros, así como por plataforma (6.000 euros al año).
ECR-Pyme. Las Entidades de Capital Riesgo (ECR)-Pyme, deberán invertir al menos un 70% de su patrimonio en pymes, además de participar en la gestión y aportar asesoramiento.
En el apartado de la financiación no hay consenso, y los representantes de los autónomos opinan que "las medidas no se aproximan a la realidad del colectivo". Sin embargo, el presidente de Avalmadrid considera que "estas actuaciones harán que las grandes empresas dejen de acudir a la banca en busca de financiación". Por su parte, la Federación de Autónomos de Castilla y León destaca que es positiva la puesta en marcha de la denominada Ley del Ascensor, con las que se puede acceder a formas más sofisticadas de financiación".
Leer más:  Las veinte claves para impulsar la creación de pymes - elEconomista.es

CHIUDI ☒  


CORSI FINANZIATI


CORSI PROFESSIONALI


CORSI ON-LINE


STAGE E TIROCINI


BANDI E CONTRIBUTI


OFFERTE DI LAVORO


LAVORARE IN EUROPA


VIAGGIARE IN EUROPA


OPPORTUNITA' DI BUSINESS


CONSULENZA D'IMPRESA


PREVIDENZA SOCIALE






 
Call Start Up a SMAU 2016


Riparte da Padova il Roadshow 2016 di Smau che, nei prossimi mesi, toccherà le principali città Italiane – Padova, Firenze, Bologna, Torino, Milano e Napoli – presentando agli oltre 50.000 visitatori attesi una dimensione dedicata interamente all'innovazione che ospita startup, acceleratori, incubatori e centri di ricerca pronti ad incontrare aziende alla ricerca di idee, progetti, competenze e collaboratori per accelerare e innovare il proprio business.
Smau, infatti, si presenta al debutto del suo Roadshow 2016 come la piattaforma di matching per l'innovazione, il luogo in cui si accendono relazioni e rapporti di fiducia, la casa dei nuovi player dell'innovazione - operatori digital, imprese innovative, centri di ricerca, incubatori e startup - che incontrano imprese e pubbliche amministrazioni locali.
Puoi partecipare a SMAU con la tua startup per incontrare clienti, partner qualificati e investitori pronti a scommettere su idee vincenti e team di talento. ...CONTINUA

Web Marketing su Google - Le indicazioni dell'esperto


Apparire con il proprio sito nei primi risultati delle SERP (Search Engine Result Page) di Google è fondamentale per ottenere visibilità presso gli utenti web che effettuano ricerche sul motore online. Diversamente, si rischia di finire cadere nell'oblio del Deep Web (risorse informative non segnalate dai motori di ricerca). Per posizionare il sito web nelle pagine dei risultati di Google, si ricorre dunque alle tecniche SEO (Search Engine Optimization), che ottimizzano sito e contenuti per incrementarne la visibilità agli “occhi” del motore, grazie alla pertinenza sulle chiavi di ricerca degli utenti.
Mentre il Pay Per Click permette di posizionare un sito nelle prime pagine di Google, a “pari condizioni” rispetto ai competitor, con la SEO si devono considerare numerosi fattori, interni ed esterni alla propria realtà: in primis, la concorrenza. PMI.it ne ha parlato con Michele De Capitani autore del vademecum. I fattori che influenzano i risultati di un motore di ricerca sono:
- ottimizzazione on page
- fattori off page
- infrastruttura tecnica
Ottimizzazione On Page:
I contenuti di un sito o di una pagina web sono quelli che maggiormente ne influenzano il posizionamento:
conoscerli e ottimizzarli con tecniche di SEO copywriting – scrittura orientata ai motori di ricerca – è il primo passo per posizionarsi. ...CONTINUA

Apprendistato in Lombardia



Sono 100 i giovani da inserire con contratti di apprendistato nel comparto dell'artigianato in Lombardia: grazie all'accordo sindacale siglato da Cgil Cisl Uil con le quattro associazioni lombarde del settore (Cgia, Cna, Claai e Casartigiani), infatti, potranno essere regolarizzati o avviati percorsi di apprendistato mirati a raggiungere la qualifica e il diploma.
Secondo quanto previsto dalla nuova normativa sull'apprendistato (sancita dal Jobs Act e dalla L.R. 30/2015), gli apprendisti potranno concludere il percorso di studi grazie a un contratto che prevede l'alternanza tra formazione ed esperienza lavorativa.
«Questo accordo – dicono i sindacati – contribuisce a sostenere i giovani nell'inserirsi con competenze e chiare tutele salariali e normative nel mondo del lavoro. L'intesa è utile anche per le imprese che vogliono puntare a qualificare i giovani, proprio mentre Regione Lombardia sostiene gli enti di formazione professionale verso questo apprendistato attraverso il sistema delle doti.»
Per informazioni vedi Regione Lombardia Artigianato.

 
E-SHOP


SCRIVI ALLA REDAZIONE


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Vacanze in Europa

Idee e opportunità  per le vostre vacanze.







LINK UTILI









Site owner:
JV properties KFT
VAT: HU23760750241

Privacy & Cookies Policy


Powered by MMS © EUROTEAM


Programma Garanzia Giovani


Rimodulati nel 2016 gli incentivi per il programma Garanzia Giovani con l'obiettivo di offrire sempre più posti di lavoro ai ragazzi con età compresa tra i 18 ed i 29 anni, con particolare riferimento ai cosiddetti neet, ovvero coloro che non studiano né lavorano. Tra le novità il raddoppio dei Bonus per le aziende che assumeranno dal 1° marzo al 31 dicembre 2016 soggetti che hanno effettuato un tirocinio nell'ambito del programma, finanziamenti agevolati per l'autoimpiego, meno tirocini e più impieghi stabili. Le attività prevedono inoltre corsi di formazione gratuita, formazione online e incontri di orientamento.
Assunzioni agevolate
Il bonus che spetta a professionisti ed aziende per l'assunzione di iscritti al programma Garanzia Giovani ammontano a:...CONTINUA

Fare affari in IRAN



il 17 marzo 2016 - ore 09:30 presso Malpensafiere - Busto Arsizio via XI Settembre, 16 si terrà un seminario sulle possibilità di business in Iran
PERCHÉ PARTECIPARE
Per approfondire e analizzare gli aspetti:

  • legali/contrattuali
  • doganali di import export
  • certificativi
    in riferimento alla fine dell'embargo che l'impresa italiana, che intende operare su tale mercato, può incontrare nell'operare con l'Iran.
    A CHI SI RIVOLGE
    Imprese, associazioni di categoria e consorzi export
    Il programma:
    Apertura dei lavori
    Camera di Commercio di Varese
    Provex Consorzio per l'Internazionalizzazione
  • Cenni sui principali settori d'interesse
  • Normative legali e contrattuali per accordi e partenariati in Iran
  • Cenni sul diritto societario in Iran
  • Certificazioni ed ispezioni per esportare in Iran
  • Aspetti doganali nelle operazioni di import ed export con l'iran
  • Disciplina dual use
    Business in progress:
  • spazio ai casi particolari e ai quesiti specifici dei partecipanti
    Chiusura dei lavori
    RELATORI:
    Prof. Avv. Alessandro Russo
    Prof. Dott. Giuseppe De Marinis
    – esperti Unioncamere Lombardia
    COME PARTICIPARE
    Per iscriversi : presso UnionCamere Lombardia
    La partecipazione è gratuita.
    Iscrizioni online entro il 11 marzo 2016

    Mappe Mentali : uno strumento di lavoro disponibile in rete


    Fin dalle origini della storia l'uomo utilizza strumenti per la rappresentazione grafica del pensiero. In questo modo riesce a fissare le idee, a descrivere per analogia i concetti e ad integrare le sue verbalizzazioni con un supporto visuale. Le mappe del pensiero, come pure altre forme di rappresentazione grafica, rispondono a questa necessità che, negli ultimi anni, si è fatta più diffusa e marcata.
    Fino a poco tempo fa l'idea della mappa era associata alla consultazione: al fruitore si richiedevano capacità di interpretazione, mentre all'autore spettava la perizia di realizzazione e la conoscenza del “territorio”.
    Mappe del pensiero
    Il recente utilizzo di strumenti digitali ha fornito nuove possibilità, in termini di interazione, come pure di impostazione e realizzazione. Il pensiero visuale ha iniziato a farsi largo, portando modalità e strumenti estremamente efficaci sia per la produttività individuale, sia per il lavoro di gruppo. Questa opportunità tecnica per lo sviluppo e la condivisione delle idee, tuttavia, è stata accompagnata solo in parte da riflessioni sull'utilizzo corretto di questi “strumenti di pensiero”.
    In ambito aziendale, quasi sempre si fa riferimento alle mappe mentali; in ambito formativo, invece, più spesso l'attenzione è rivolta alle mappe concettuali. ...CONTINUA

  •  
    Occupazione in Crescita


    Migliorano i livelli occupazionali in Italia, soprattutto aumentano i contratti a tempo indeterminato. Fermo il tasso di disoccupazione all'11,5% a gennaio (stesso dato di dicembre, nonché dei 4 mesi precedenti), tasso che risulta in calo del -0,7% se confrontato con l'inizio del 2015. Anche il numero degli inattivi risulta in calo di -63mila unità, confermando la tendenza registrata negli ultimi 3 mesi del 2015, a dimostrazione di un miglioramento del clima del mondo del lavoro. Ma il dato che continua a far preoccupare è ancora quello relativo ai giovani disoccupati e inoccupati. Ad esempio, il dato sugli inattivi è fortemente influenzato dal calo di -209 mila unità nella fascia 50-64 anni, non in quella dei giovani.
    Da sottolineare inoltre che il dato positivo degli occupati non è influenzato da incentivi alle assunzioni da parte del Governo, visto che con la Legge di Stabilità 2016 gli sgravi contributivi dall'inizio del 2016 sono scesi al 40% dei contributi a carico del datore e il tetto massimo da 8 mila a 3.250 euro. Eppure da dicembre, ultimo mese in cui vigevano le vecchie regole per le assunzioni agevolate, a gennaio l'aumento di contratti a tempo indeterminato è stato di +99 mila unità. L'aumento sale a +426mila se il paragone avviene con gennaio 2015.
    In generale gli occupati, non solo a tempo indeterminato, sono aumentati di +70mila unità (+0,3%) rispetto a dicembre 2015 e di +299mila (+1,3%) rispetto a gennaio 2015. Un totale influenzato dal calo di -28mila unità dei contratti a termine, a fronte di una certa stabilità di lavoratori indipendenti.
    In questo contesto deve far riflettere il dato sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni) in aumento a gennaio del +39,3%; un dato che, seppur in calo rispetto allo stesso periodo del 2015, risulta il più alto dall'ottobre scorso. In più va osservato che tale dato non tiene conto dei giovani inattivi.
    A trovare occupazione sono soprattutto gli over 50, in aumento di +359.000 unità rispetto all'anno scorso e di +73mila unità rispetto a dicembre.Tra gli under 35, gli occupati sono aumentati di +9mila unità rispetto a gennaio 2015, gli under 24 sono scesi di -7mila unità su base annua e di -31mila unità rispetto a dicembre, mentre tra i 25 ed i 34 anni si registra un aumento di +16mila unità.

    I mercati finanziari: crollo o recupero? Vieni a confrontare il Tuo pensiero con quello dei professionisti


    Innovazione, indipendenza, chiarezza.
    Sono i tre cardini fondamentali della filosofia di INVESTORS' Magazine.
    INVESTORS' è una rivista: ma è, soprattutto, una piattaforma completa di Cultura finanziaria.
    Per questa ragione INVESTORS' diventa anche anche un evento, che permettera' di incontrare direttamente e dal vivo i gli Esperti e gli Autori ed ascoltare la voce della loro esperienza quotidiana sui mercati finanziari. Infatti, non sono solo giornalisti a scrivere su INVESTORS', ma professionisti della finanza operativa, che vivono i mercati tutti i giorni. INVESTORS' Tour è stato creato quindi con questo scopo: la rivista diventa un imperdibile evento live, nella cornice delle più prestigiose location del territorio.
    Per il professionista della finanza, il promotore, l' investitore, il neofita o l' appassionato è un appuntamento da non mancare.
    La prossima tappa dell'INVESTORS' Tour sarà il 18 marzo 2016 a Torino, presso la SAA - School of Management, Via Ventimiglia, 115 .
    Per partecipare scrivi a Investor magazine.

    Lavoro estivo nel turismo


    L'estate è ancora lontana, ma le selezioni di personale per la stagione estiva 2016 nel settore turistico sono attive già da diverso tempo. Tra le ricerche in corso spicca quella aperta da ATS, azienda che lavora da anni con importanti tour operator e catene alberghiere in tutto il mondo (Grecia, Egitto, Spagna, Tunisia, Zanzibar, Kenya, Italia…) riguardante 350 animatori turistici per villaggi.
    Queste le posizioni aperte nei vari settori di attività:

  • Capi animatori.
  • Coreografi/e.
  • Fitness.
    Il Fitness e' il settore degli animatori che si occupa delle lezioni di ginnastica quali Stretching, Acqua Gym, Aerobica, FitBody, Zumba, Yoga, Pilates… e dei balli come i balli di gruppo, danza Splash,lezioni di sigla del villaggio ecc..
  • Mini club e joung club.
    Il Mini Club e' assegnato agli animatori che hanno molta pazienza e adorano i bambini. Svolgono attività di intrattenimento sia durante la programmazione diurna che serale organizzando la baby dance e spettacoli mirati....CONTINUA
  • Call Start Up a SMAU 2016


    Riparte da Padova il Roadshow 2016 di Smau che, nei prossimi mesi, toccherà le principali città Italiane – Padova, Firenze, Bologna, Torino, Milano e Napoli – presentando agli oltre 50.000 visitatori attesi una dimensione dedicata interamente all'innovazione che ospita startup, acceleratori, incubatori e centri di ricerca pronti ad incontrare aziende alla ricerca di idee, progetti, competenze e collaboratori per accelerare e innovare il proprio business.
    Smau, infatti, si presenta al debutto del suo Roadshow 2016 come la piattaforma di matching per l'innovazione, il luogo in cui si accendono relazioni e rapporti di fiducia, la casa dei nuovi player dell'innovazione - operatori digital, imprese innovative, centri di ricerca, incubatori e startup - che incontrano imprese e pubbliche amministrazioni locali.
    Puoi partecipare a SMAU con la tua startup per incontrare clienti, partner qualificati e investitori pronti a scommettere su idee vincenti e team di talento. ...CONTINUA

    Web Marketing su Google - Le indicazioni dell'esperto


    Apparire con il proprio sito nei primi risultati delle SERP (Search Engine Result Page) di Google è fondamentale per ottenere visibilità presso gli utenti web che effettuano ricerche sul motore online. Diversamente, si rischia di finire cadere nell'oblio del Deep Web (risorse informative non segnalate dai motori di ricerca). Per posizionare il sito web nelle pagine dei risultati di Google, si ricorre dunque alle tecniche SEO (Search Engine Optimization), che ottimizzano sito e contenuti per incrementarne la visibilità agli “occhi” del motore, grazie alla pertinenza sulle chiavi di ricerca degli utenti.
    Mentre il Pay Per Click permette di posizionare un sito nelle prime pagine di Google, a “pari condizioni” rispetto ai competitor, con la SEO si devono considerare numerosi fattori, interni ed esterni alla propria realtà: in primis, la concorrenza. PMI.it ne ha parlato con Michele De Capitani autore del vademecum. I fattori che influenzano i risultati di un motore di ricerca sono:
    - ottimizzazione on page
    - fattori off page
    - infrastruttura tecnica
    Ottimizzazione On Page:
    I contenuti di un sito o di una pagina web sono quelli che maggiormente ne influenzano il posizionamento:
    conoscerli e ottimizzarli con tecniche di SEO copywriting – scrittura orientata ai motori di ricerca – è il primo passo per posizionarsi. ...CONTINUA

    Apprendistato in Lombardia



    Sono 100 i giovani da inserire con contratti di apprendistato nel comparto dell'artigianato in Lombardia: grazie all'accordo sindacale siglato da Cgil Cisl Uil con le quattro associazioni lombarde del settore (Cgia, Cna, Claai e Casartigiani), infatti, potranno essere regolarizzati o avviati percorsi di apprendistato mirati a raggiungere la qualifica e il diploma.
    Secondo quanto previsto dalla nuova normativa sull'apprendistato (sancita dal Jobs Act e dalla L.R. 30/2015), gli apprendisti potranno concludere il percorso di studi grazie a un contratto che prevede l'alternanza tra formazione ed esperienza lavorativa.
    «Questo accordo – dicono i sindacati – contribuisce a sostenere i giovani nell'inserirsi con competenze e chiare tutele salariali e normative nel mondo del lavoro. L'intesa è utile anche per le imprese che vogliono puntare a qualificare i giovani, proprio mentre Regione Lombardia sostiene gli enti di formazione professionale verso questo apprendistato attraverso il sistema delle doti.»
    Per informazioni vedi Regione Lombardia Artigianato.

    Programma Garanzia Giovani


    Rimodulati nel 2016 gli incentivi per il programma Garanzia Giovani con l'obiettivo di offrire sempre più posti di lavoro ai ragazzi con età compresa tra i 18 ed i 29 anni, con particolare riferimento ai cosiddetti neet, ovvero coloro che non studiano né lavorano. Tra le novità il raddoppio dei Bonus per le aziende che assumeranno dal 1° marzo al 31 dicembre 2016 soggetti che hanno effettuato un tirocinio nell'ambito del programma, finanziamenti agevolati per l'autoimpiego, meno tirocini e più impieghi stabili. Le attività prevedono inoltre corsi di formazione gratuita, formazione online e incontri di orientamento.
    Assunzioni agevolate
    Il bonus che spetta a professionisti ed aziende per l'assunzione di iscritti al programma Garanzia Giovani ammontano a:...CONTINUA

    Fare affari in IRAN



    il 17 marzo 2016 - ore 09:30 presso Malpensafiere - Busto Arsizio via XI Settembre, 16 si terrà un seminario sulle possibilità di business in Iran
    PERCHÉ PARTECIPARE
    Per approfondire e analizzare gli aspetti:

  • legali/contrattuali
  • doganali di import export
  • certificativi
    in riferimento alla fine dell'embargo che l'impresa italiana, che intende operare su tale mercato, può incontrare nell'operare con l'Iran.
    A CHI SI RIVOLGE
    Imprese, associazioni di categoria e consorzi export
    Il programma:
    Apertura dei lavori
    Camera di Commercio di Varese
    Provex Consorzio per l'Internazionalizzazione
  • Cenni sui principali settori d'interesse
  • Normative legali e contrattuali per accordi e partenariati in Iran
  • Cenni sul diritto societario in Iran
  • Certificazioni ed ispezioni per esportare in Iran
  • Aspetti doganali nelle operazioni di import ed export con l'iran
  • Disciplina dual use
    Business in progress:
  • spazio ai casi particolari e ai quesiti specifici dei partecipanti
    Chiusura dei lavori
    RELATORI:
    Prof. Avv. Alessandro Russo
    Prof. Dott. Giuseppe De Marinis
    – esperti Unioncamere Lombardia
    COME PARTICIPARE
    Per iscriversi : presso UnionCamere Lombardia
    La partecipazione è gratuita.
    Iscrizioni online entro il 11 marzo 2016

    Mappe Mentali : uno strumento di lavoro disponibile in rete


    Fin dalle origini della storia l'uomo utilizza strumenti per la rappresentazione grafica del pensiero. In questo modo riesce a fissare le idee, a descrivere per analogia i concetti e ad integrare le sue verbalizzazioni con un supporto visuale. Le mappe del pensiero, come pure altre forme di rappresentazione grafica, rispondono a questa necessità che, negli ultimi anni, si è fatta più diffusa e marcata.
    Fino a poco tempo fa l'idea della mappa era associata alla consultazione: al fruitore si richiedevano capacità di interpretazione, mentre all'autore spettava la perizia di realizzazione e la conoscenza del “territorio”.
    Mappe del pensiero
    Il recente utilizzo di strumenti digitali ha fornito nuove possibilità, in termini di interazione, come pure di impostazione e realizzazione. Il pensiero visuale ha iniziato a farsi largo, portando modalità e strumenti estremamente efficaci sia per la produttività individuale, sia per il lavoro di gruppo. Questa opportunità tecnica per lo sviluppo e la condivisione delle idee, tuttavia, è stata accompagnata solo in parte da riflessioni sull'utilizzo corretto di questi “strumenti di pensiero”.
    In ambito aziendale, quasi sempre si fa riferimento alle mappe mentali; in ambito formativo, invece, più spesso l'attenzione è rivolta alle mappe concettuali. ...CONTINUA

  • Occupazione in Crescita


    Migliorano i livelli occupazionali in Italia, soprattutto aumentano i contratti a tempo indeterminato. Fermo il tasso di disoccupazione all'11,5% a gennaio (stesso dato di dicembre, nonché dei 4 mesi precedenti), tasso che risulta in calo del -0,7% se confrontato con l'inizio del 2015. Anche il numero degli inattivi risulta in calo di -63mila unità, confermando la tendenza registrata negli ultimi 3 mesi del 2015, a dimostrazione di un miglioramento del clima del mondo del lavoro. Ma il dato che continua a far preoccupare è ancora quello relativo ai giovani disoccupati e inoccupati. Ad esempio, il dato sugli inattivi è fortemente influenzato dal calo di -209 mila unità nella fascia 50-64 anni, non in quella dei giovani.
    Da sottolineare inoltre che il dato positivo degli occupati non è influenzato da incentivi alle assunzioni da parte del Governo, visto che con la Legge di Stabilità 2016 gli sgravi contributivi dall'inizio del 2016 sono scesi al 40% dei contributi a carico del datore e il tetto massimo da 8 mila a 3.250 euro. Eppure da dicembre, ultimo mese in cui vigevano le vecchie regole per le assunzioni agevolate, a gennaio l'aumento di contratti a tempo indeterminato è stato di +99 mila unità. L'aumento sale a +426mila se il paragone avviene con gennaio 2015.
    In generale gli occupati, non solo a tempo indeterminato, sono aumentati di +70mila unità (+0,3%) rispetto a dicembre 2015 e di +299mila (+1,3%) rispetto a gennaio 2015. Un totale influenzato dal calo di -28mila unità dei contratti a termine, a fronte di una certa stabilità di lavoratori indipendenti.
    In questo contesto deve far riflettere il dato sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni) in aumento a gennaio del +39,3%; un dato che, seppur in calo rispetto allo stesso periodo del 2015, risulta il più alto dall'ottobre scorso. In più va osservato che tale dato non tiene conto dei giovani inattivi.
    A trovare occupazione sono soprattutto gli over 50, in aumento di +359.000 unità rispetto all'anno scorso e di +73mila unità rispetto a dicembre.Tra gli under 35, gli occupati sono aumentati di +9mila unità rispetto a gennaio 2015, gli under 24 sono scesi di -7mila unità su base annua e di -31mila unità rispetto a dicembre, mentre tra i 25 ed i 34 anni si registra un aumento di +16mila unità.

    I mercati finanziari: crollo o recupero? Vieni a confrontare il Tuo pensiero con quello dei professionisti


    Innovazione, indipendenza, chiarezza.
    Sono i tre cardini fondamentali della filosofia di INVESTORS' Magazine.
    INVESTORS' è una rivista: ma è, soprattutto, una piattaforma completa di Cultura finanziaria.
    Per questa ragione INVESTORS' diventa anche anche un evento, che permettera' di incontrare direttamente e dal vivo i gli Esperti e gli Autori ed ascoltare la voce della loro esperienza quotidiana sui mercati finanziari. Infatti, non sono solo giornalisti a scrivere su INVESTORS', ma professionisti della finanza operativa, che vivono i mercati tutti i giorni. INVESTORS' Tour è stato creato quindi con questo scopo: la rivista diventa un imperdibile evento live, nella cornice delle più prestigiose location del territorio.
    Per il professionista della finanza, il promotore, l' investitore, il neofita o l' appassionato è un appuntamento da non mancare.
    La prossima tappa dell'INVESTORS' Tour sarà il 18 marzo 2016 a Torino, presso la SAA - School of Management, Via Ventimiglia, 115 .
    Per partecipare scrivi a Investor magazine.

    Lavoro estivo nel turismo


    L'estate è ancora lontana, ma le selezioni di personale per la stagione estiva 2016 nel settore turistico sono attive già da diverso tempo. Tra le ricerche in corso spicca quella aperta da ATS, azienda che lavora da anni con importanti tour operator e catene alberghiere in tutto il mondo (Grecia, Egitto, Spagna, Tunisia, Zanzibar, Kenya, Italia…) riguardante 350 animatori turistici per villaggi.
    Queste le posizioni aperte nei vari settori di attività:

  • Capi animatori.
  • Coreografi/e.
  • Fitness.
    Il Fitness e' il settore degli animatori che si occupa delle lezioni di ginnastica quali Stretching, Acqua Gym, Aerobica, FitBody, Zumba, Yoga, Pilates… e dei balli come i balli di gruppo, danza Splash,lezioni di sigla del villaggio ecc..
  • Mini club e joung club.
    Il Mini Club e' assegnato agli animatori che hanno molta pazienza e adorano i bambini. Svolgono attività di intrattenimento sia durante la programmazione diurna che serale organizzando la baby dance e spettacoli mirati....CONTINUA

  • CORSI FINANZIATI


    CORSI PROFESSIONALI


    CORSI ON-LINE


    STAGE E TIROCINI


    BANDI E CONTRIBUTI


    OFFERTE DI LAVORO


    LAVORARE IN EUROPA


    VIAGGIARE IN EUROPA


    OPPORTUNITA' DI BUSINESS


    CONSULENZA D'IMPRESA


    PREVIDENZA SOCIALE






    E-SHOP


    SCRIVI ALLA REDAZIONE


    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




    Vacanze in Europa

    Idee e opportunità  per le vostre vacanze.







    LINK UTILI









    Site owner:
    JV properties KFT
    VAT: HU23760750241

    Privacy & Cookies Policy


    Powered by MMS © EUROTEAM